BETULLA Olio essenziale

Nome botanico: Betula Alba

 

Famiglia: Betulacee

 

Origine: Russia/Europa/Asia

 

Descrizione della pianta: La Betulla è un albero che raggiunge l’altezza di 15-20 metri, la corteccia del tronco è di colore bianco argenteo e si sfoglia in scaglie; le foglie sono verde chiaro e di forma ovale. Le infiorescenze maschio sono lunghe 2-3 centimetri, mentre quelle femmine possono raggiungere i 15 centimetri.

La Betulla è l’albero cosmico che apre la via al Cielo. E’ una pianta di luce dominata dal Sole ma anche da Venere e Luna. Favorisce l’amore puro e gentile. E’ dotato di energia Yin.

 

Parti utilizzate: L’olio essenziale di Betulla viene estratto dai ramoscelli, dalle gemme fogliari mediante distillazione in corrente di vapore.

Il catrame grezzo di Betulla viene estratto dalla corteccia mediante distillazione distruttiva lenta; viene successivamente distillato in corrente di vapore per produrre un olio di catrame di Betulla rettificato.

 

Principi attivi: Principalmente betulenolo e altri sesquiterpeni.

Nell’olio di catrame sono presenti fenolo, cresolo, xilenolo, guaiacolo, creosolo, pirocatecolo, pirobetulina.

 

Aspetto e profumo: L’olio essenziale di Betulla estratto dalle gemme fogliari è viscoso, di colore giallino e con profumo balsamico legnoso.

L’olio rettificato è un liquido oleoso di colore giallo chiaro tendente al marroncino, con odore fumoso di catrame.

 

Altri oli con cui si armonizza: L’olio essenziale di Betulla si armonizza con gli oli balsamici e legnosi

 

Nota: Base

 

Pianeta: Venere

 

Elemento: Acqua

 

Energia: Yin

 

Proprietà: Antisettico, lenitivo, cicatrizzante, diuretico, depurativo, coleretico, antinfiammatorio, parassicida

 

Impieghi

-L’olio essenziale di Betulla viene impiegato per trattare dermatosi ribellieczemipsoriasi, pelle opaca o congestionata e nella cura dei capelli.

-E’ un olio indicato in caso di accumulo di tossine, celluliteedemiobesitàinsufficienza circolatoriadolori articolarireumatismiartrite.

-L’olio di Betulla è utilizzato nella cosmesi per produrre shampoo, tonici per capelli e cosmetici per la cura della pelle.

-Il catrame grezzo trova invece maggior impiego in preparazioni farmaceutiche, lozioni e unguenti per le malattie della pelle.

 

Precauzioni d’uso: L’olio essenziale di Betulla non è tossico, né irritante, non causa sensibilizzazione.

Per uso interno alimentare non utilizzare mai l’olio rettificato.

 

Alcune modalità d’uso

Per il trattamento di dermatiti ed eczemi: miscelare in 50 ml di olio di Enotera 5 gocce di essenza di Betulla, 5 di Lavanda, 6 di Camomilla, 6 di Tea Tree e 6 di Sandalo. Massaggiare delicatamente la pelle con una piccola quantità della miscela preparata fino a completo assorbimento. Ripetere più volte al giorno

 

Per trattare gotta e reumatismi: assumere 2 gocce di olio essenziale di Betulla e 1 di Cardamomo, diluite in

poco zucchero o miele 2-3 volte al giorno, (olio essenziale ad uso alimentare)

 

Per combattere ritenzione idrica e cellulite: assumere 3 gocce di olio essenziale di Betulla diluite in poco zucchero o miele 2 volte al giorno, (olio essenziale ad uso alimentare).

 

Per fare il massaggio sulle zone interessate, diluire in 50 ml di olio di Calendula 10 gocce di olio essenziale di Betulla, 5 di Rosmarino, 4 di Origano, 5 di Cardamomo e 6 di Lavanda. Frizionare le gambe con una piccola quantità della miscela, dal basso verso l’alto, nella direzione del sangue venoso, per 10 minuti. Ripetere il trattamento se si riesce anche tutti i giorni.

 

Per un bagno aromatico anticellulite: diluire 5 gocce di olio essenziale di Betulla, 5 di Lavanda e 5 di Rosmarino in un cucchiaio di bagnoschiuma (o di sale grosso) e poi scioglierlo nell’acqua della vasca.

 

in continuo aggiornamento…

I consigli e i suggerimenti che troverete nel sito non vogliono sostituirsi in alcun modo al parere del medico curante

 Bibliografia 

 

error: Content is protected !!