BETULLA Olio essenziale

Nome botanico: Betula Alba

 

Famiglia: Betulacee

 

Origine: Russia/Europa/Asia

betulla-600x449

Descrizione della pianta: La Betulla è un albero che raggiunge l’altezza di 15-20 metri, la corteccia del tronco è di colore bianco argenteo e si sfoglia in scaglie; le foglie sono verde chiaro e di forma ovale. Le infiorescenze maschio sono lunghe 2-3 centimetri, mentre quelle femmine possono raggiungere i 15 centimetri.

La Betulla è l’albero cosmico che apre la via al Cielo. E’ una pianta di luce dominata dal Sole ma anche da Venere e Luna. Favorisce l’amore puro e gentile. E’ dotato di energia Yin.

Betulla ramoscelli

Parti utilizzate: L’olio essenziale di Betulla viene estratto dai ramoscelli, dalle gemme fogliari mediante distillazione in corrente di vapore.

Il catrame grezzo di Betulla viene estratto dalla corteccia mediante distillazione distruttiva lenta; viene successivamente distillato in corrente di vapore per produrre un olio di catrame di Betulla rettificato.

 

Principi attivi: Principalmente betulenolo e altri sesquiterpeni.

Nell’olio di catrame sono presenti fenolo, cresolo, xilenolo, guaiacolo, creosolo, pirocatecolo, pirobetulina.

 

Aspetto e profumo: L’olio essenziale di Betulla estratto dalle gemme fogliari è viscoso, di colore giallino e con profumo balsamico legnoso.

L’olio rettificato è un liquido oleoso di colore giallo chiaro tendente al marroncino, con odore fumoso di catrame.

 

Altri oli con cui si armonizza: L’olio essenziale di Betulla si armonizza con gli oli balsamici e legnosi

 

Nota: Base

 

Pianeta: Venere

 

Elemento: Acqua

 

Energia: Yin

 

Proprietà: Antisettico, lenitivo, cicatrizzante, diuretico, depurativo, coleretico, antinfiammatorio, parassicida

 

Impieghi

-L’olio essenziale di Betulla viene impiegato per trattare dermatosi ribellieczemipsoriasi, pelle opaca o congestionata e nella cura dei capelli.

-E’ un olio indicato in caso di accumulo di tossine, celluliteedemiobesitàinsufficienza circolatoriadolori articolarireumatismiartrite.

-L’olio di Betulla è utilizzato nella cosmesi per produrre shampoo, tonici per capelli e cosmetici per la cura della pelle.

-Il catrame grezzo trova invece maggior impiego in preparazioni farmaceutiche, lozioni e unguenti per le malattie della pelle.

 

Precauzioni d’uso: L’olio essenziale di Betulla non è tossico, né irritante, non causa sensibilizzazione.

Per uso interno alimentare non utilizzare mai l’olio rettificato.

 

Alcune modalità d’uso

Per il trattamento di dermatiti ed eczemi: miscelare in 50 ml di olio di Enotera 5 gocce di essenza di Betulla, 5 di Lavanda, 6 di Camomilla, 6 di Tea Tree e 6 di Sandalo. Massaggiare delicatamente la pelle con una piccola quantità della miscela preparata fino a completo assorbimento. Ripetere più volte al giorno

 

Per trattare gotta e reumatismi: assumere 2 gocce di olio essenziale di Betulla e 1 di Cardamomo, diluite in

poco zucchero o miele 2-3 volte al giorno, (olio essenziale ad uso alimentare)

 

Per combattere ritenzione idrica e cellulite: assumere 3 gocce di olio essenziale di Betulla diluite in poco zucchero o miele 2 volte al giorno, (olio essenziale ad uso alimentare).

cellulite massaggio

Per fare il massaggio sulle zone interessate, diluire in 50 ml di olio di Calendula 10 gocce di olio essenziale di Betulla, 5 di Rosmarino, 4 di Origano, 5 di Cardamomo e 6 di Lavanda. Frizionare le gambe con una piccola quantità della miscela, dal basso verso l’alto, nella direzione del sangue venoso, per 10 minuti. Ripetere il trattamento se si riesce anche tutti i giorni.

 

Per un bagno aromatico anticellulite: diluire 5 gocce di olio essenziale di Betulla, 5 di Lavanda e 5 di Rosmarino in un cucchiaio di bagnoschiuma (o di sale grosso) e poi scioglierlo nell’acqua della vasca.

 

in continuo aggiornamento…

I consigli e i suggerimenti che troverete nel sito non vogliono sostituirsi in alcun modo al parere del medico curante

 Bibliografia 

ARTICOLI CORRELATI

BLOG

error: Content is protected !!