DISTURBI RENALI Rimedi naturali e consigli

Disturbi renali, come per esempio l’insufficienza renale, o deficit nell’escrezione di ioni di idrogeno possono causare acidosi tissutale.

Le affezioni renali possono causare perdite massive di HCO3 (1). che possono provocare uno stato di acidosi tissutale.
(1) Idrogeno carbonato. Rappresenta il sistema tampone dei liquidi interstiziali nel mantenimento dell’equilibrio acido – base del pH

 


In caso di ACIDOSI si consiglia:

BASEMIX Alcalinizzante

Favorisce il ripristino e il mantenimento dell’equilibrio acido-basico in caso di acidosi tissutale acuta e cronica dell’organismo. – Adulti: Una bustina da 5 g di polvere sciolta in un bicchiere d’acqua, a digiuno, la sera, prima di andare a letto. In caso di forte stato acidosico la dose può raggiungere tre bustine nell’arco della giornata, per un mese. Ripetere il test.

 

CISTIN

Miscela di estratti naturali titolati utili per la fisiologica funzionalità delle vie urinarie.

Contiene Tè di Giava. Le foglie di Tè di Giava aumentano l’escrezione urinaria dei composti azotati (acido urico, urea) e dei cloruri, per cui viene impiegata molto spesso per il trattamento della renella, della fosfaturia e della nefrolitiasi. – Adulti: 1 bustina una o due volte al giorno.

 

BIODREN R

Svolge azione drenante renale, riequilibrante della funzionalità renale, depurativo, diuretica urolitica. Blocco dell’emuntorio renale, drenaggio renale, postumi da nefropatie. Contiene Tè di Giava. La principale attività dell’Ortosiphon è quella diuretica, infatti le foglie incrementano l’eliminazione di acido urico. – Adulti: 20 gocce tre volte al giorno.

 

in continuo aggiornamento…

I consigli e i suggerimenti che troverete nel sito non vogliono sostituirsi in alcun modo al parere del medico curante

 Bibliografia 

ARTICOLI CORRELATI

CALCOLI RENALI
RENI
NEFROLITIASI

BLOG

error: Content is protected !!