GINKO BILOBA

Nome Volgare della Pianta: Ginko Biloba. É conosciuto in Italia come albero di Capelvenere.

 

Nome Latino: Ginko Biloba

 

Famiglia: Unico elemento del gruppo botanico delle Ginkgoacee.

 

Origine e descrizione: Il Ginko Biloba è rimasto biologicamente immutato da 150 milioni di anni, Darwin infatti lo definì fossile vivente.

 

Parti della pianta utilizzate: foglie.

 

Principi attivi e sostanze contenute nella pianta: La presenza della bilobalide, principio attivo terpenico, ne spiega l’effetto trofico e protettivo sui neuroni.

 

Proprietà: La Commissione tedesca per la valutazione ed il riconoscimento ufficiale delle piante medicinali ha fornito parere favorevole per le seguenti indicazioni: trattamento di disfunzioni cerebrali e sindromi demenziali caratterizzate da disturbi di memoria, difficoltà alla concentrazione, depressione, cefalee; arteriopatie periferiche con claudicatio intermittens; vertigini ed acufeni su base vascolare ed involutiva. È stato dimostrato che il Ginkgo è particolarmente indicato in casi di affaticamento, deficit di memoria, difficoltà alla concentrazione, migliora infatti, la memoria, la vigilanza e le funzioni cognitive, stimola la sintesi di colina, fondamentale per le vie nervose che proiettano all’ippocampo, coinvolta nell’apprendimento e nella memoria associativa. Da diversi studi condotti su tale pianta è emerso che la somministrazione giornaliera di Ginkgo (120-240 mg di estratto) per tre-sei mesi è in grado di determinare un significativo miglioramento delle funzioni cognitive.
Al Ginkgo sono riconosciute proprietà vasoattive, reologiche e neurali. I principi attivi sono rappresentati da glucosidi flavonici e da lattoni terpenici. Il meccanismo d’azione si esplica attraverso un’antagonizzazione del PAF (Platelet Activating Factor) mediatore fosfolipidico che interviene nei processi di aggregazione piastrinica e nella formazione dei trombi. Sono state dimostrate anche proprietà antiossidanti, di vasoregolazione, cardioprotezione, nonché una significativa riduzione della viscosità del sangue ed un aumento della deformabilità dei globuli rossi. .

 

Nella storia: L’estratto delle foglie essiccate di questa pianta viene usato in Cina da tempo immemorabile. Studi condotti in occidente negli ultimi anni hanno confermato le preziose virtù di questa pianta.

 

Prodotti che contengono la pianta:

Fitoterapici ed Integratori:

STUDIOMIX gocce 50 ml.

Alterazioni delle funzioni cognitive: attenzione ed ideazione, difficoltà nell’apprendimento e nei processi di memorizzazione, difficoltà scolastiche.
Preparazione di prove ed esami, astenia psicofisica in chi svolge lavoro intellettuale, deficit della capacità di sintesi e nella chiarezza delle idee, sensazione di confusione mentale e di fuga dalla realtà.

GINKO BILOBA PSC 15 ml.

Favorisce la funzionalità del microcircolo. Favorisce la normale circolazione del sangue.

 

in continuo aggiornamento…

I consigli e i suggerimenti che troverete nel sito non vogliono sostituirsi in alcun modo al parere del medico curante

 Bibliografia 

ARTICOLI CORRELATI

Upload Image...

 

Upload Image...

 

Upload Image...

BLOG

error: Content is protected !!