COSMETICO BIOLOGICO CERTIFICATO Perché scegliere un cosmetico biologico

Perché scegliere un cosmetico biologico

La pelle, l’organo più esteso del corpo umano

Attraverso il suo strato più esterno, la pelle svolge la funzione di barriera protettiva, ma è permeabile. E’ un organo di scambio in grado di assorbire e di reagire alle sostanze con cui viene a contatto.

Numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato come l’uso prolungato di alcune sostanze contenute nei cosmetici, nei prodotti per la cura e l’igiene della persona possano causare irritazioni e allergie. Si tratta generalmente di composti sintetici, derivati del petrolio, conservanti chimici, agenti antitraspiranti, emulsionanti carcinogeni, tensioattivi aggressivi, coloranti (soprattutto nelle tinture per capelli).

Queste sostanze chimiche possono inoltre interferire con la normale funzione ormonale nel corpo umano. Possono bloccare l’azione degli estrogeni o agire come “impostori”. Sono state inoltre collegate allo sviluppo prematuro del seno, alla riduzione dello sperma, alle alterazioni delle funzioni della tiroide, a problemi di comportamento come deficit dell’attenzione e iperattività.

È difficile stabilire in che percentuale queste sostanze vengano assorbite dalla nostra pelle. E’ però noto che negli ultimi anni è in forte aumento l’uso di farmaci somministrati per via epidermica, come i cerotti a base di nicotina, cerotti che rilasciano ormoni per il trattamento della menopausa, cerotti antinfiammatori, a conferma di questa forma di utilizzo e che la pelle è permeabile ed assorbe le sostanze con cui viene a contatto.

 

Componenti chimici rischiosi per la salute

Tracce di componenti chimiche usate nei cosmetici sono state ritrovate in alcuni tessuti del corpo e in tessuti tumorali (soprattutto mammari). Questo nuovamente a conferma che una parte di quanto applichiamo sulla pelle o sulle mucose viene assorbito ed interagisce con l’intero nostro sistema.

Pensiamo poi alle conseguenze dell’uso prolungato di molti ingredienti chimici tossici o allergenici, che bloccano la traspirazione (come gli oli a base di paraffina), sulla pelle delicata di un neonato. Oppure sulle pelli infiammate di adulti o sulle pelli sensibili degli anziani, dove l’aumentata permeabilità e il diminuito spessore della cute favorisce una maggiore penetrazione e assorbimento delle sostanze all’interno dell’organismo.

L’attivazione del sistema immunitario e del processo di disintossicazione sono la conseguenza dell’assorbimento di sostanze estranee e potenzialmente tossiche per il nostro organismo. Esse coinvolgono fegato, reni, intestino, polmoni e la pelle stessa. Queste sostanze, alterando il naturale mantello idrolipidico, rendono la pelle più vulnerabile nei confronti di funghi, virus e batteri.

Oltre a non essere molto “dermo-compatibili”, molti di questi agenti sono gravemente inquinanti per l’ambiente.

Le sostanze vegetali invece sono utilizzate sin dai tempi antichi e i loro effetti benefici sono ben noti.

Le sostanze cosmetiche applicate sulla nostra pelle dovrebbero avere la funzione di detergerla in modo naturale, nutrirla con sostanze di origine vegetale pure, del tutto affini alle sue componenti idrolipidiche, e aiutarla a disintossicarsi.

 

Gli ingredienti dovrebbero essere come “cibo per la pelle”

Gli acidi grassi essenziali, le vitamine liposolubili, le clorofille, gli oli, gli estratti vegetali, sono riconosciuti dalla pelle e assorbiti a livello epidermico con facilità e metabolizzati per entrare a far parte della nostra struttura interna. Per questo devono essere certificati “biologici” garantendone la massima qualità, la purezza e un facile assorbimento.

I cosmetici biologici si avvalgono  esclusivamente di componenti naturali, come fitoestratti, acque floreali provenienti dalla distillazione delle piante aromatiche, oli vegetali e oli essenziali. Questi ultimi, in particolare, grazie alle piccolissime dimensioni delle loro molecole e alla lipofilia (si sciolgono facilmente in oli o grassi vegetali), penetrano in profondità nell’epidermide risultando quindi molto efficaci. Gli oli essenziali sono inoltre apprezzati per la loro funzione aromaterapica sull’intero organismo.

I prodotti cosmetici biologici non contengono coloranti, siliconi, conservanti e non sono testati sugli animali.

In particolar modo non contengono sostanze potenzialmente dannose e cancerogene. Sono sostanze coloranti di origine sintetica, conservanti che rilasciano formaldeide, PEG, Parabeni, Fenossietanolo.

L’agricoltura biologica rappresenta il ritorno alla tradizione che non significa solo naturale, ma anche sano. Le pratiche biologiche, che non fanno uso di sostanze chimiche di sintesi, avvengono nel rispetto della natura e della persona. Anche il processo di estrazione dei principi attivi è altamente ecologico e avviene nel pieno rispetto della pianta, dell’ambiente e del consumatore finale.

Scegliere cosmetici biologici significa prendersi cura della salute del proprio corpo. Significa essere ecosostenibili, sani e innovativi.

 

 

 


LIBRI ed eBOOK consigliati


  • BIODIZIONARIO

Guida al consumo consapevole di cosmetici, detergenti e prodotti alimentari

Erica Congiu e Sauro Martella

Lo potrete trovare nei siti con cui collaboriamo:

Aggiungi al carrello

Il libro aiuta a decifrare le etichette e a comprendere, attraverso l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), se gli ingredienti di saponi, cosmetici e detergenti sono rispettosi dell’ambiente e della nostra pelle. Propone inoltre una valutazione accurata dei criteri di ecologicità, efficacia ed eticità di numerosi prodotti.

Quella degli autori è una guida affidabile, che permette una rapida consultazione e una pronta risposta a tutti i dubbi del consumatore critico; una bussola per orientarsi tra i miti e le false credenze che circolano nel mondo del naturale.

 


  • COSMETICI SICURI?

Cosa c’è davvero dentro shampoo, dentifrici, saponi, trucchi, creme solari…
Bill Statham

Lo potrete trovare nei siti con cui collaboriamo:

Aggiungi al carrello

Una guida pratica per conoscere i rischi di ciascun ingrediente.

Ogni giorno entriamo in contatto con decine di prodotti cosmetici. Ma non sempre ne conosciamo il vero contenuto. Sapete, per esempio, che alcuni ingredienti di shampoo e dentifrici sono stati associati all’insorgenza di asma, nausea e dermatite? O che i coloranti per capelli possono essere cancerogeni?

Le etichette dei prodotti spesso non aiutano. Questa guida, grazie alla sua grafica intuitiva, vi permette di individuare a colpo d’occhio i componenti pericolosi, quelli da evitare e quelli innocui, indicando quali cosmetici li contengono e quali problemi per la salute comportano.

Uno strumento prezioso per districarsi tra ingredienti dai nomi incomprensibili e fare la spesa in modo più consapevole.

 

 

in continuo aggiornamento…

I consigli e i suggerimenti che troverete nel sito non vogliono sostituirsi in alcun modo al parere del medico curante

 Bibliografia 

error: Content is protected !!