ACIDO FOLICO

L’ACIDO FOLICO è utile nelle situazioni di anemia di origine diversa, durante periodi di stress fisico e in stato di gravidanza.

 

 

 

INDICAZIONI:

 

Anemia megaloblastica di diversa origine, una volta esclusa la carenza di Vitamina B12.

Atleti con diete iperproteiche, in associazione alle altre vitamine del gruppo B.

 

Prevenzione di carenza di folati in alcoolisti, persone con malassorbimento intestinale o con alterata flora batterica intestinale.

L’Acido folico è associato alla terapia con ferro nelle anemie emolitiche ed in gravidanza prevenzione degli aborti.

 

Per una ottimale utilizzazione dell’acido folico si consiglia l’associazione con Vitamina C, necessaria nella sua forma metabolicamente attiva, l’acido folinico.

 

 

NB: L’assunzione di acido folico ad alte dosi in persone che utilizzano farmaci antiepilettici, può abbassare i livelli plasmatici di questi ultimi nel sangue, con maggiore frequenza di crisi convulsive.

 

E’ anche vero che l’uso di tali farmaci abbassa i livelli plasmatici di folati, con possibile manifestazione carenziale, in questo caso si consigliano basse dosi, 1 tavoletta a giorni alterni.

 

 

ACIDO FOLICO 100 compresse – Stur Dee:

Farina di riso (Oryza sativa) 150 mg.
Acido folico 400 mcg. (200% RDA)

 

 

 

 

 

 

 

Dose giornaliera consigliata per soggetti normopeso:

Adulti:

1 tavoletta al giorno, da deglutire con un po’ d’acqua

Prevenzione: in gravidanza  2-4 tavolette al dì (400-800 mcg);

In caso di assunzione di farmaci antagonisti (che ne possono ridurre l’assorbimento) dell’acido folico, 400 mcg al dì a periodi di 1-3 mesi

In caso di eccesso di alcool 1 tavoletta al dì a periodi

Nell’anemia megaloblastica, una volta esclusa la carenza di B12 o in terapia associare a questa, si consigliano 4-6 tavolette al dì

 

in continuo aggiornamento …

I consigli e i suggerimenti che troverete nel sito non vogliono sostituirsi in alcun modo al parere del medico curante

 Bibliografia 

ARTICOLI CORRELATI

BLOG